Sei qui: Home 9 Wordpress 9 3 modi per creare popup su WordPress

3 modi per creare popup su WordPress

da | 15 Lug 2021

I popup su un sito web sono un metodo straordinario per invitare gli utenti del tuo sito a compiere un’azione, come scaricare un contenuto di valore o indirizzarli su un prodotto/servizio che offri.

Insieme ai pulsanti e ai banner rappresentano il metodo principale per far compiere un’azione al visitatore, ma come spesso accade per le dinamiche del web anche i popup hanno regole precise da rispettare per evitare che l’utente sia infastidito e abbondoni la pagina.

Quante volte ti è successo di visitare un blog e di abbandonarlo per i troppi annunci?

Ecco, quello è il modo errato di utilizzare i popup, in questo articolo vedremo che cos’è un popup, l’utilità di questi annunci animati e i tre modi principali che ho selezionato per creare popup con WordPress dall’aspetto professionale.

Il popup è una finestra di piccole dimensioni che appare durante la navigazione in un sito web, il suo scopo principale è quello di generare lead e in generale la puoi utilizzare per portare l’utente a compiere un’azione.

Ad oggi si tratta di uno dei metodi principali utilizzati dai marketer per portare conversioni all’interno di un sito web, ovviamente utilizzando sempre quei principi di coerenza e pertinenza che gli utenti (e Google) amano.

Vale a dire che è fondamentale mostrare il giusto popup alla giusta persona in base alla pagina in cui si trova, quindi se l’utente è in un articolo in cui parlo di WordPress non gli farò vedere un popup in cui lo invito a scaricare la Guida completa a Joomla.

Hai capito cosa intendo?

L’idea primaria è sempre quella di fornire valore al tuo utente sia con un contenuto gratuito come nell’esempio, che a maggior ragione con un contenuto a pagamento (o un servizio).

Perché i popup sono così importanti?

Se stai cercando come creare un popup con WordPress probabilmente saprai già quali sono i vantaggi dei popup, quindi ho preferito fare una sintesi di quelli più importanti. A mio avviso in una strategia di complessiva ha MOLTO senso l’utilizzo di popup.

Senza pensarci troppo questi sono i principali benefici dei popup:

  • Generazione di contatti: la lead generation è il principale obiettivo dei popup, infatti offrendo alla persona un contenuto gratuito puoi richiedere in cambio un contatto oppure ancora farla iscrivere alla newsletter inviando una serie di contenuti utili per la sua attivitĂ .
  • Aumento delle conversioni: l’uso dei popup aumenta le conversioni, soprattutto quando le finestre appaiono in momenti di incertezza da parte dell’utente. Per esempio prendi il popup di exit intent che si attiva quando l’utente sta per abbandonare, all’interno di un e-commerce può fare una ENORME differenza.
  • Ridurre la frequenza di rimbalzo: uno dei problemi che tutti i marketer affrontano è quella della frequenza di rimbalzo, cioè la tendenza dell’utente a saltare da una pagina all’altra senza un percorso preciso. Attraverso i popup puoi indicargli tu il percorso da compiere.

Come vedi già questi tre motivi dovrebbe farti valutare l’utilizzo di popup, nell’ultimo capitolo di questo articolo ti darà alcuni consigli pratici su alcuni errori da evitare che ti porterebbero a perdere tanti utenti.

Dunque, continua la lettura.

Come creare popup con WordPress (in 3 modi diversi)

Utilizzi WordPress per il tuo sito web?

Hai provato a cercare dei plugin per creare popup e stai impazzendo, vero?

Lo immagino perché ci sono passata anche io prima di individuare queste soluzioni e non è stato per niente semplice, alla fine prima di arrivarci ho testato una decina di plugin e molti davano problemi (specie da mobile).

Quindi, ho selezionato questi 3 modi principali per creare popup che per me hanno funzionato, ovviamente c’è la soluzione TOP (che è quella di OptinMonster) che ti consiglio vivamente se vuoi fare le cose in un certo modo e prendi sul serio questa attività.

Se utilizzi WordPress ormai avrai notato che per inserire un elemento nel sito esistono vari modi e questo dipende solitamente dalle tue competenze, dal tuo budget e soprattutto dagli obiettivi che vuoi raggiungere con il tuo sito web.

Quindi ecco a te 3 scelte.

Creare un popup con un plugin gratuito: Popup Maker

La prima soluzione che ti propongo per creare un popup è quella di utilizzare il plugin gratuito popup maker, si tratta di un plugin molto utilizzato nei siti in WordPress che presenta alcuni layout di base e attiva nel tuo sito web le finestre animate.

Ecco come creare un popup con Popup con Popup Maker, vai sul tuo sito, nella sezione plugin – aggiungi plugin e cerca “Popup Maker”, clicca su installa e attiva.

plugin popup maker

Una volta installato avrai una sezione in cui potrai creare un nuovo popup, dagli un nome e inizia a inserire i vari contenuti.

creare nuovo popup con popup maker

Nella parte sottostante del popup troverai le regole:

  • Inneschi: per aggiungere un trigger di inizio, cioè in base a quale azione si attiva il popup (ovviamente essendo gratuito le scelte sono limitate).
  • Targeting: su quale pagina o tipologia di contenuto far visualizzare la finestra popup.
  • Visualizza: la tipologia di popup, quindi una finestra centrale, una finestra a destra, una barra superiore.
  • Chiudi: definisce il pulsante di chiusura.
  • Avanzate: disabilita il popup se un utente ha giĂ  visitato il sito web.

Per applicare uno stile ai popup ti basta selezionare un tema e nel caso in cui volessi modificarlo puoi andare nell’apposita sezione “temi dei popup”.

menù popup maker
Ti dico la verità… Per arrivare a creare qualcosa di decente ci ho impiegato un po’, perché capire come funzionano le varie spaziature, i margini e dimensionamenti non è immediato, ma alla fine il risultato è discreto. Quindi, è la soluzione migliore? No. Come accadde nell’offline anche sul web le migliori soluzioni sono quelle premium, inoltre visto che i popup sono uno strumento di marketing andrebbero trattati come tali e tu dovresti avere dei report precisi con i seguenti dati:
  • quali popup convertono di piĂą;
  • quali sono le pagine che performano meglio;
  • quanti clic ottieni
Tutto questo lo puoi avere con il prossimo plugin.

Creare un popup con un plugin premium: OptinMonster

optinmonster home

OptinMonster è il migliore plugin per creare popup con WordPress, oltre che un’azienda che dà uno straordinario modello da cui attingere per fare marketing online in modo eccellente, basta visitare il loro sito web per rendersene conto.

Sito web OptinMonster

Ogni singolo elemento è stato pensato e ovviamente anche all’interno del loro stesso sito si fa un ottimo utilizzo dei popup: dai classici popup centrali, alle barre superiori con il countdown (il tempo che scorre per un’offerta limitata) fino a popup con l’exit intent in cui ti fanno uno sconto prima di andare via.

Magnifico.

Se vuoi approfondire l’argomento e leggere una guida davvero esaustiva, eccola:

OptinMonster: la Guida completa

Per creare un popup con questo metodo professionale vai sul sito di OptinMonster e clicca su GetStarted, scegli il tuo piano o abilita la prova GRATIS.

optinmonster pricing

Quand hai abilitato il tuo piano potrai creare la tua campagna tra diverse tipologie di campagne:

  • Popup
  • Floating bar
  • Fullscreen
  • Inline
  • Slide in
  • Gamified

 

tipologie di campagne optinmonster

Esistono motli layout già preimpostati che puoi utilizzare, considera che ogni singolo elemento come testi, immagini e pulsanti potranno essere modificati in modo semplice. 

use template optinmonster

La cosa fanstatica di questo programma è che in base al tipo di piano sono presenti alcune delle funzionalità più avanzate che riguardano i popup come:

  • La possibilitĂ  di creare A/B test
  • Effetti sonori particolari per attirare l’attenzione del visitatore
  • Popup con offerte a tempo
  • Reportistica completa delle campagne piĂą efficaci con statistiche sulle pagine che portano maggiori risultati

E una MAREA di altre.

Quindi dagli un’occhiata:

Sito di OptinMonster

Creare un popup con un tema premium: Divi di Elegant themes

divi tema wordpress aziendale

Divi di Elegant themes è uno dei temi più popolari per WordPress che tra le altre cose ti permette di creare anche dei popup.

In realtà quando si parla di popup si intende una finestra che appare all’improvviso in base a delle regole che definisci.

All’interno di questo tema invece puoi creare delle barre fisse nella parte superiore, inferiore e cliccando su determinati pulsanti, sicuramente anche su altri siti e landing page ti sarai ritrovato una barra fissa con una call to action.

Tutti i grandi marketer utilizzano queste call to action e dunque valutare di utilizzare questo tema per il tuo sito ti risparmia tempo che puoi spendere in altri modi.

L’utilizzo di questo tema risparmia l’installazione di molti plugin che nel tempo tendono a rallentare le performance… motivo per cui io l’ho scelto per costruire tutto quello che vedi all’interno di questo sito web.

Se vuoi approfondire le incredibili funzionalitĂ  di Divi per realizzare siti web professionali:

Vai alla Guida su Divi

Oppure

Vai al sito ufficiale

Se hai delle domande o dei dubbi dire che è del tutto legittimo, quindi se hai bisogno di un consiglio per il tuo caso specifico sono disponibile qui sotto nei commenti. smile

Errori da evitare con i popup

Quando si decide di integrare una strategia di popup all’interno di un sito web è fondamentale seguire delle best practices per evitare che l’utente abbandoni la pagina web.

Di seguito un elenco degli errori comuni da evitare con i Popup:

  1. Utilizzare popup a pagina intera interrompe la visualizzazione del contenuto da parte dell’utente e dunque questo 9 volte su 10 abbandona il sito;
  2. Non rispettare una tempistica di base e attivare subito il popup appena il visitatore entra nel sito, aspetta sempre almeno 20 secondi;
  3. Utilizzo non coerente con il tipo di contenuto, in pratica quello di cui ti parlavo nel primo capitolo;
  4. Utilizzo di troppi popup, a volte mi è capitato addirittura di entrare all’interno di un sito e vedere più popup sovrapposti. Orribile!
  5. Non dare la possibilità di chiudere la finestra, un altro modo sicuro per perdere l’utente.

 

Conclusione

All’interno di questo breve articolo abbiamo visto come creare un popup con WordPress utilizzando 3 semplici modi, il primo gratuito con personalizzazioni limitate, il secondo con il plugin premium appositamente pensato per creare popup che convertono e il terzo con un tema.

Nell’ultimo caso non parliamo di veri e propri popup in senso classico, ma dell’utilizzo di alcune funzionalità già integrate nel tema che ti permettono di creare delle barre superiori e inferiori e dei banner che seguono l’utente nella sua navigazione.

All’interno di questo blog puoi vedere un esempio di quest’ultimo modo per realizzare elementi simili a popup e allo stesso tempo non disturbare troppo l’utente nella sua lettura.

Alla fine tu quale modalitĂ  hai scelto?

Fammelo sapere nei commenti!

Un saluto,

Nadia

 

Leggi anche:

Nadia Kasa

Nadia Kasa

Blogger & SEO Specialist

Ciao! Ti do il benvenuto nel mio blog dove troverai tanti consigli su come creare un sito e soprattutto come farlo crescere grazie alla SEO, l’ottimizzazione per motori di ricerca.

Altri articoli su WordPress:

Come creare un articolo su WordPress

Come creare un articolo su WordPress

Se ti stai chiedendo come creare un articolo su WordPress, quali siano i passaggi guidati e best practies per creare un blog vincente leggi questo contenuto.

Hai qualche domanda? Lascia un Commento

Mi fa piacere rispondere alle tue domande e sapere cosa ne pensi dell’articolo, lascia un commento.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: