Perché scegliere WordPress? Ho trovato 50 motivi validi che ti convinceranno.

da | 8 Gen 2021

siteground banner

Perché scegliere WordPress? Questa è una domanda che prima o poi tutti coloro che si avvicinano all’opportunità di creare un sito web per farsi conoscere online si fanno e in questo articolo ti voglio rispondere in modo schematico, ma completo.

Intanto, un breve riassunto su WordPress:

WordPress è il CMS (content management system) più utilizzato per la realizzazione di siti web e blog, nonché il sistema più semplice ed efficace per una buona gestione della propria attività online.

Quando ho deciso di avviare la mia attività online e di strutturare il mio blog la scelta è ricaduta subito su WordPress principalmente per due motivi: semplicità di utilizzo e gestione efficace degli articoli.

Ovviamente questi sono soltanto due dei tanti motivi per cui ogni giorno utenti da tutto il mondo decidono di scegliere questo CMS, in questa guida andrò a riassumere i motivi principali per cui scegliere WordPress.

50 motivi per scegliere WordPress

Chi lavora in questo settore sa che ogni progetto online è diverso ed ha dunque una sua unicità, ecco perché tu potresti scegliere WordPress per un motivo e un’altra persona per un altro, quindi all’interno di questa lista troverai motivi per te importanti mentre altri irrilevanti.

Pronti, partenza, via.

1.Semplicità

In tutti i blog che leggerai sull’argomento troverai questa parola “semplicità”, probabilmente perché al momento WP è un sistema di creazione siti diventato accessibile a tutti grazie alle sue funzionalità intuitive.

Semplice significa che con un minimo di competenze potrai installare temi e plugin, impostare di base il tuo sito web, scrivere e pubblicare i tuoi contenuti.

2.Impostazioni veloci

Le impostazioni generali sono veloci da settare e riguardano principalmente informazioni sul sito web. Tra le varie impostazioni troverai: il nome del sito, una breve descrizione del progetto, la lingua del sito, il formato di data e orario, l’aspetto che avranno i tuoi link (permalink), etc.

3.Aggiornamenti

Gli aggiornamenti fanno parte della gestione di WP e si presentano nella sezione Aggiornamenti quando sono rilasciati dagli sviluppatori. Gli aggiornamenti riguardano:

  • Il software stesso di WordPress
  • Il tema
  • I plugin

 

4.Buone prestazioni

Ogni anno vengono rilasciate nuove versioni del software, di conseguenza viene costantemente aggiornato e ottimizzato in ogni sua parte. La velocità del sito web dipende anche da altri fattori come la scelta dell’hosting WordPress, la scelta del tema più performante e dei plugin, quindi è fondamentale rivolgersi solo a servizi professionali.

5.Sicurezza

Grazie all’utilizzo di alcune best practies puoi mantenere sicuro il tuo sito web in WordPress, sicuramente a contribuire sono l’utilizzo di password efficaci, il supporto di alcuni plugin come iThemes Security che bloccano eventuali attacchi e l’aggiornamento costante di tutto il sistema.

6.Migliaia di temi

All’interno della directory e non solo hai a disposizione migliaia di temi gratuiti e a pagamento, il mio consiglio è quello di optare solo a Temi Premium come Divi di elegant themes che ti consentono di accedere a molte funzionalità e che vengono aggiornati ogni mese.

Leggi la Guida completa su Divi

7.Adatto per il responsive (con tema giusto)

La maggior parte dei Temi Premium ti consente di adattare il layout delle tue pagine web su tutti i dispositivi e quindi rendere accessibile il sito su desktop, tablet e mobile. Nell’ottica dei prossimi aggiornamenti di Google sarà sempre più importante avere un sito accessibile da mobile.

8.Plugin per tutte le funzionalità

Nella sezione plugin di WordPress troverai migliaia di plugin e in effetti per chi è alle prime armi è forte la tentazione di provarli tutti. Quello che ti consiglio è di fare un elenco delle funzionalità del sito e installare solo plugin affidabili e utili al tuo progetto.

9.Community di supporto

Proprio perché WP è molto utilizzato esiste una Community molto attiva sull’argomento sia sul sito ufficiale che sui vari canali social, inoltre tieni conto del fatto che sul sito ufficiale troverai tutta la documentazione ufficiale.

10.Utilizzo in team

La piattaforma si presta molto bene per l’utilizzo in team di lavoro, per esempio è la soluzione ideale per aprire un Blog e farlo gestire da più collaboratori stabilendo i vari ruoli all’interno della sezione Utenti.

11.Ideale per imparare

Sulla rete esistono molte risorse per chi vuole imparare a creare siti web in WordPress, nel caso in cui tu partissi da zero ti consiglio di leggere la Guida Completa a WordPress per avere una prima panoramica del programma.

12.Nessuna competenza in codice (o quasi, in base al progetto)

Anni fa chi voleva creare un sito aveva necessariamente bisogno di avere delle competenze di programmazione web, mentre oggi è possibile strutturare piccoli progetti senza l’utilizzo di codice.

P.S.: la conoscenza di un minimo di html, css e della struttura di WP è sempre utile

13.Ideale per chi vuole iniziare questo lavoro

La maggior parte dei freelance oggi lavora con WordPress, quindi rappresenta una prima scelta se vuoi iniziare ad avviarti a questo lavoro. Puoi iniziare a fare i primi esperimenti acquistando un pacchetto base di hosting su VHosting che ha prezzi molto accessibili e mantenere il sito in manutenzione con un plugin come WP Maintenance Mode.

14.Freelance WordPress ne abbiamo?

Seguendo i punti precedenti oggi praticamente tutti i freelance conoscono WordPress proprio perché è la modalità preferita utilizzata per creare siti web, quindi se dovessi avere bisogno di un web designer troverai sicuramente molti professionisti pronti ad aiutarti.

15.Spesa accessibile

Il software di WordPress è gratuito, ma ovviamente il servizio di sviluppo di un sito web ha un costo che si può aggirare intorno dai 1500€ e rispetto ad altre modalità di costruzione è contenuto. È il motivo per cui tanti liberi professionisti e piccoli imprenditori decidono di avvicinarsi a questo programma.

16.Pacchetti Hosting WordPress

Sul web troverai moltissime aziende che offrono pacchetti di hosting WordPress, ecco un breve ripasso nel caso tu dovessi essere agli inizi…

Per realizzare un sito ha bisogno di tre elementi di base che puoi trovare nei cosiddetti pacchetti di hosting:

  1. il dominio, cioè la registrazione del nome del tuo sito web come mariorossi.it
  2. l’hosting, cioè lo spazio web su cui verranno salvati i files e il database con tutti i contenuti che inserirai nelle varie pagine
  3. il software di WordPress che potrai installare o addirittura come nel caso di Siteground troverai installato (quindi non dovrai fare nulla di più che iniziare a creare le tue pagine su WP)

 

17.Struttura

Quando si parla di struttura di un sito web si intende il modo in cui viene organizzata la gerarchia degli elementi come pagine, articoli e archivi. Questo è fondamentale sia in ottica SEO che in termini di usabilità lato utente.

18.SEO Friendly

Il sistema del software ti permette di avere un layout che sia ottimizzato e che abbia una gerarchia ben precisa, se per esempio pensiamo alla gestione di vari headings in ordine di importanza H1, H2, H3 che ti consentono di scrivere articoli in modo efficiente.

Esistono vari plugin che forniscono un grande aiuto nell’ottimizzazione di un sito web, tra i più importanti e degni di nota ci sono:

 

19.Ottimizzazione di categorie e tag

Strettamente collegato al punto precedente è la possibilità di personalizzare categorie e tag direttamente dalle specifiche sezioni così che tu possa avere una gerarchia organizzata e ottimizzata dal punto di vista del contenuto. Poi, con un tema Premium come Divi puoi personalizzare l’aspetto dei tuoi archivi e creare pagine personalizzate per ogni categoria.

20.Attività di marketing

Il software si presta bene per fare attività di marketing e creare pagine con l’obiettivo di convertire gli utenti, un grande numero di blogger e marketer utilizzano WordPress.

21.Creazione di funnel

Connesso al punto precedente grazie all’utilizzo di temi con page builder è diventato piuttosto semplice creare funnel a DOC per i tuoi progetti, l’unica cosa di cui ti devi preoccupare nel caso in cui tu promuovessi una landing page con WordPress è di avere un hosting abbastanza performante che regga i picchi di traffico (altrimenti il sito non regge le visite).

Dai un’occhiata ai pacchetti di Siteground

22.Commenti per interagire (community)

I commenti sono un ottimo modo per interagire con i tuoi lettori e creare una Community di persone con gli stessi interessi. Aprire un blog, creare relazione con gli utenti e arricchirlo di buoni contenuti è un buon punto di partenza.

23.Facile implementazione di immagini, video e file

Inserire e gestire immagini, video e file è semplice con WP, infatti ti basta utilizzare qualsiasi tema per inserire i media all’interno di pagine e articoli. Troverai tutti i media che hai caricato nella sezione apposita del Menù.

24.Programmazione degli articoli (TOP per blogger)

Uno dei consigli che mi sento di dare a tutti coloro che vogliono inizia con il blogging è quello di scrivere un piano editoriale e di programmare gli articoli, questo ti permetterà di avere modo di pianificare e di essere costante nella pubblicazione.

Integrazioni possibili su WordPress (alcune)

Di seguito alcune delle tante integrazioni possibili su WP nel caso di particolari esigenze di marketing e analisi.

25.Integrazione con Google Analytics

L’integrazione con Google Analytics è un must ed è molto semplice da fare, le modalità principali sono due: copiando e incollando il codice di Analytics nello head del tuo sito web o con un plugin. Io ti consiglio la prima che ho spiegato in modo dettagliato sulla mia Guida di Google Analytics.

26.Integrazione con SEO tool

Se utilizzi dei programmi per l’ottimizzazione del tuo sito web puoi integrarli facilmente copiando e incollando il codice di monitoraggio nelle impostazioni del tuo tema.

27.Integrazione con programmi di email marketing

I temi premium ti consentono di collegare le tue pagine ai principali tool di email marketing per attivare le tue campagne con pochi clic.

28.Integrazione con tool di popup esterni

Esistono dei plugin che ti consentono di creare dei popup all’interno delle tue pagine, per esempio con il tema Divi viene incluso anche un plugin di questo genere che si chiama Bloom, ma ne esistono anche diversi premium a pagamento.

29.Integrazione con sistemi di live chat

La live chat è un sistema molto interessante soprattutto per i fornitori di servizi, vedi tutte le piattaforme che propongono software e corsi online, ma può esserlo anche per un libero professionista che vuole farsi contattare su Whats App.

30.Integrazione con tool di supporto (customer care)

I tool di supporto sono diventati un altro strumento molto importante per chi offre servizi ed insieme alla live chat rappresentano una soluzione professionale. Nel caso in cui tu avessi delle esigenze particolari è possibile integrare WP con dei veri e propri sistemi di supporto ticket.

31.Integrazione con feed dei social media

Una delle cose che vedo più di frequente ultimamente nei Blog delle Influencer è l’integrazione degli ultimi contenuti pubblicati su Instagram proposti sulla pagina principale, un buon modo per ottenere traffico e visibilità sia su Google che sui social.

32.Integrazione con sistemi per essere in regola con le Policy

Per legge ogni sito web deve avere delle pagine Legal in cui spiega agli utenti come viene gestito il Trattamento dei dati personali, in questo senso sono disponibili dei servizi online che ti consentono di creare Privacy Policy, Cookie Policy e il banner per i cookie. 

P.S.: ovviamente nessun servizio può essere equiparabile alla consulenza di un Avvocato specializzato in Digitale che può creare per te tutto ciò che ti occorre per essere in regola.

33.Integrazione con sistemi di affiliazione

Se vuoi proporre dei servizi in affiliazione puoi farlo con il tuo Blog WordPress, ovviamente anche in questo caso come accennato nel punto precedente assicurati di informare gli utenti della tua attività di affiliazione.

34.Integrazione con sistemi di advertising (campagne e banner)

L’integrazione con i sistemi pubblicitari come Google Adsense è consigliabile solo dopo un certo numero di visite (secondo la mia opinione dai 100.000 utenti al mese in su), rappresenta una buona opportunità nel caso in cui il tuo Blog dovesse crescere.

35.Integrazione con Google maps

Ideale per le attività locali la mappa di Google ti consente di farti trovare dai tuoi potenziali clienti e integrarla è semplicissimo, basta inserire il codice di Google Maps e copiarlo nelle pagine che preferisci o ancora utilizzare un modo mappe del tuo tema.

36.Integrazione con pixel di Facebook

Se fai marketing su Facebook puoi installare il Pixel del tuo account pubblicitario sul tuo sito web per creare le tue campagne di Retargeting.

37.Scalabile

Nel caso il tuo sito web o blog aumentasse di traffico e avessi bisogno di maggiori prestazioni potresti pensare ad una soluzione di hosting differente, quindi passare da un hosting condiviso ad un server dedicato.

È quello che è successo a piccoli blog diventati poi progetti editoriali molto grandi, come il blog informatico di Aranzulla che oggi rappresenta uno dei punti di riferimento nel settore creato appunto con WordPress.

38.Autorevolezza

Tra i vari motivi per scegliere WordPress ha senso citare anche l’autorevolezza di un software che è diventato il leader nel mercato per lo sviluppo di siti e vanta milioni di installazioni nel mondo.

39.Tanti layout da prendere a modello

Essendo utilizzato da così tanti web designer troverai molti layout sul web da prendere a modello per i tuoi progetti o ancora layout pronti da utilizzare e adattare alle tue pagine.

40.Design sempre più accattivanti

I temi si aggiornano di continuo e stanno al passo con le ultime tendenza, ogni anno con il rilascio d nuovi aggiornamenti vedrai design sempre più accattivanti e avrai la possibilità di aggiornare i tuoi layout come meglio credi.

41.Condivisione sui social

Collegare i social con il tuo sito web in WordPress è davvero semplice con i vari plugin a disposizione, la maggior parte sono gratuiti. Se hai il tema Divi potrai installare il plugin Monarch che ti consente di inserire i pulsanti social in tutti gli articoli del tuo blog.

42.Evoluzione continua del software

Evoluzione continua significa che il codice sta al passo con le esigenze del momento e gli aggiornamenti stessi dei motori di ricerca. Questo significa garantire al proprio sito web una periodo di vita molto lungo, se non infinito.

43.Sviluppatori per temi e plugin

Se le tue esigenze sono particolari troverai a disposizioni molti bravi sviluppatori di temi e plugin che sapranno consigliarti le soluzioni migliori per il tuo progetto.

44.Modifiche veloci con CSS

Nel pannello di controllo di WordPress è presente un’area che sia chiama “Modificatore di tema” in cui puoi inserire linee di CSS per modificare l’aspetto dei tuoi contenuti.

45.Accesso ad aspetti tecnici da un pannello di controllo intuitivo

La gestione di WP avviene su più fronti in base alle esigenze, per gestire i contenuti è possibile semplicemente accedere al backend di WordPress, mentre per gestire i file e il database alcuni hosting mettono a disposizione dei pannelli di controllo molto intuitivi come il cPanel (vedi Siteground).

46.Possibilità di creare aree riservate

Negli ultimi anni sempre più persone si sono avvicinate all’utilizzo di WordPress per realizzare siti con aree riservate e dare la possibilità ai propri utenti (clienti) di accedere a dei contenuti protetti. Questa può essere una buona soluzione per piccoli progetti.

47.Creazione di piccoli e-commerce

Stai pensando di creare un piccolo e-commerce con qualche centinaio di prodotti? Allora WordPress potrebbe fare al caso tuo grazie alla disponibilità di plugin come WooCommerce che con il giusto web designer vengono configurati alla perfezione.

48.Inserimento di varie modalità di pagamento

Che tu abbia un e-commerce o un sito in cui offri servizi puoi abilitare varie forme di pagamento sia con WooCommerce che con altri plugin appositi, tra quelle più utilizzate sul web ci sono paypal e carta di credito.

49.Siti multilingua

La mia verticalizzazione come SEO Specialist mi fa sempre pensare se consigliare o meno soluzioni di siti multilingua, tendenzialmente direi di creare un sito per lingua ma se il tuo budget è ridotto puoi pensare di affidarti a plugin come Polylang e WPML.

50.Portfolio e presentazioni

Dopo quanto detto forse è abbastanza scontato, ma sono moltissime le persone che svolgendo lavori prettamente visuali hanno bisogno di mostrare un portfolio ordinato, può essere il caso di fotografi, grafici, architetti, ingegneri. Esistono varie modalità per creare slider di presentazioni sia con plugin che con temi come Divi.

Situazioni in cui valutare altre soluzioni

Le situazioni in cui NON consiglio WordPress sono tendenzialmente queste:

  • Solo ed esclusivamente per creare funnel di vendita, esistono dei programmi che ti consentono di svolgere solo questa singola attività così da ottimizzare i tempi ed evitare i costi di un sito.
  • Se vuoi creare un e-commerce con più di 1000 prodotti probabilmente WordPress non è la soluzione più adatta per te, ma dovresti orientarti sulla costruzione con CMS come Magento (soluzioni di pertinenza di una Web Agency).

 

Conclusione

Come hai visto in questa Guida potrai utilizzare WordPress nel 90% dei casi, quindi si tratta della soluzione perfetta per siti web aziendali, siti web per professionisti, perfetto per i blog e per i piccoli e-commerce.

Se hai avuto modo di leggere il mio Blog saprai che i TUTTOLOGI non mi piacciono, ecco perché ho scelto di verticalizzarmi sull’ottimizzazione sui motori di ricerca e collaborare con i migliori professionisti per la creazione di soluzioni e-commerce personalizzate.

Nel caso in cui tu avessi bisogno di un preventivo per il tuo progetto compila il form nella pagina contatti.

Un saluto,

Nadia

Scritto da Nadia Kasa
Ciao! Mi chiamo Nadia Kasa e da settembre 2019 ho creato questo Blog per dare consigli sulla Creazione di progetti online efficaci, grazie al Blogging e all’Ottimizzazione SEO. Contattami per la Realizzazione di siti web in WordPress e per Consulenze SEO.

Ti potrebbero interessare:

Hai qualche domanda? Lascia un commento.

Mi fa piacere rispondere alle tue domande e sapere cosa ne pensi dell’articolo, lascia un commento.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest