Sei qui: Home 9 SEO 9 I Migliori programmi SEO gratuiti e a pagamento

I Migliori programmi SEO gratuiti e a pagamento

Quando sei agli inizi del percorso di ottimizzazione di un progetto che sia tuo o di un cliente arriva il punto in cui diventa importante capire a quali programmi SEO affidarsi per svolgere le attività di ottimizzazione.

Oggi più che mai l’ottimizzazione SEO è una disciplina che necessita di strumenti SEO professionali, dunque la scelta dei tools non può essere lasciata al caso.

Io svolgo l’attività di Consulente SEO da 3 anni e mi rendo conto che all’inizio sia complesso trovare i software giusti a cui affidarsi, anche perché in una prima fase si deve fare i conti anche con l’investimento.

In questa Guida non solo ti darò delle chiare indicazioni su quali siano i migliori programmi SEO nazionali e internazionali, ma ti fornirò anche dei consigli che ti faranno risparmiare tempo (e soldi) così da raggiungere i tuoi obiettivi.

Ci tengo che i miei lettori trovino tutte le risposte che stanno cercando, quindi se alla fine di questo articolo hai ancora dei dubbi scrivi le tue domande nei commenti così che possa darti tutti i suggerimenti di cui hai bisogno!

Buona lettura! 🙂

Nadia

Sembra scontato, ma non lo è visto quello che ho trovato online.

Che cos’è un programma SEO?

Un programma SEO è un software che ti permette di gestire una serie di attività digitali volte a posizionare un sito web sui motori di ricerca.

Lo scrivo perché ci sono tanti tool che ti sono utili per la tua attività, alcuni di questi tool gratuiti sono forniti dallo stesso Google, ma non si possono definire dei veri e propri SEO tool.

Per esempio, Google Search Console e Google Analytics sono due strumenti gratuiti forniti da Google che ti permettono di gestire alcuni aspetti legati al rendimento delle tue pagine e all’analisi dei dati.

Quindi fondamentali.

Ma non prettamente piattaforme SEO.

Questo dubbio è chiarito.

Ora veniamo al perché come Consulente SEO o come semplice libero professionista o imprenditore dovresti utilizzare un programma SEO per aumentare la visibilità del tuo sito web.

Programmi SEO: perché ti serve un tool SEO per ottimizzare il tuo sito web?

Quando ho creato questo sito web avevo delle nozioni SEO, dunque sapevo in linea teorica che cos’è la SEO, qual è la sua utilità, perché è importante per un brand e come funzionando alcune attività semplici come la ricerca delle parole chiave.

Sostanzialmente il mio lavoro di ottimizzazione era manuale, dunque osservavo i risultati di ricerca per le parole che mi interessavano, cercavo di comprendere le attività dei concorrenti e scrivevo contenuti che rispondessero alle stesse domande.

Ottimo, ma ancora limitante.

Soprattutto in mercati competitivi come il mio.

Difatti nel 2018 ignoravo molti altri aspetti che oggi considero fondamentali, come lo stato di salute di un sito web, l’architettura informativa, la link building.

Per non parlare dell’intento di ricerca.

Tutti questi aspetti non li puoi gestire “guardando le SERP”, oltre al fatto che alcuni fattori di ottimizzazione non sono visibili sulla pagina, lo spreco di tempo è ENORME.

Ecco perché un tool che apparentemente comporta un investimento elevato in realtà ti semplifica la vita e ti permetterà di ottenere nel minor tempo possibile i risultati che speri.

D’altronde nelle grandi aziende credi che svolgano attività di analisi manuale o utilizzino strumenti SEO professionali?

La risposta è semplice.

Programmi SEO: i vantaggi dell’utilizzo di software SEO professionali

Ora se ancora non sei convinto (e sto scrivendo questa premessa perché in questo modo risparmierai tanto tempo evitando di ritrovarti qui tra qualche anno a fare comunque queste scelte) di seguito alcuni vantaggi concreti dell’utilizzare programmi SEO professionali.

Non ti preoccupare perché ora sto parlando al plurale, ma più avanti ti mostrerò come puoi avere tutti gli strumenti SEO che ti occorrono all’interno di una sola suite.

In questo modo avrai a disposizione un solo strumento che ti permette di fare praticamente tutto ciò di cui hai bisogno (parola di SEO!).

I vantaggi di un programma SEO professionale sono:

  1. Analisi SEO superficiale e approfondita
  2. Stato di salute di un sito web
  3. Sviluppo di un piano editoriale ottimizzato
  4. Strategie di link building per dare un boost
  5. Problemi SEO che affossano il progetto

Lascia che ti spieghi meglio.

Analisi SEO

L’analisi SEO è quello studio approfondito di tutti gli aspetti che concorrono a posizionare un sito web sui motori di ricerca. È possibile sviluppare un’analisi superficiale e un’analisi approfondita di un sito web.

Con Analisi SEO superficiale intendo questo: vai sul tuo SEO tool per esempio io uso SEMRush, inserisco il dominio del sito nella barra di ricerca e clicco su invia. In questo modo a colpo d’occhio ho una visione di com’è la situazione del sito e quali sono le keyword principali per cui è posizionato.

Con Analisi SEO approfondita invece intendo andare a tracciare tutta la Checklist per capire in modo approfondito, cioè capire se ci sono eventuali problemi tecnici, quali sono le parole chiavi più interessanti per quel sito posizionato, qual è la sua strategia di link building, quali sono i contenuti migliori etc.

Con un programma SEO professionale puoi fare entrambe le cose.

Stato di salute di un sito web

Lo stato di salute di un sito web è molto importante, per esempio se all’interno del tuo sito web ci sono delle pagine che si stanno facendo concorrenza da sole stai facendo un errore di cannibalizzazione che va corretto.

Un programma SEO come SEMrush te lo rileva, così che tu possa correggerlo.

Sviluppo di un piano editoriale

L’attività più interessante che potrai sviluppare al meglio grazie ad una piattaforma SEO è lo sviluppo di un piano editoriale ottimizzato.

Sì perché molti parlano di piano editoriale, ma sviluppare un piano editoriale con contenuti ha senso soltanto se i tuoi contenuti vengono letti da qualcuno.

E per farli leggere a qualcuno hai bisogno della SEO.

Avere un programma SEO che ti gestisca anche la parte di Content marketing e ti permette di individuare i contenuti migliori da scrivere per il tuo blog è fondamentale.

Strategie di Link Building

La link building è una delle strategie più potenti per il posizionamento di un sito web, ma svilupparla in modo corretto non è semplice.

Nel caso non lo sapessi, la link building è quella strategia dell’ottimizzazione per i motori di ricerca definita off site, cioè che si sviluppa al di fuori del sito web e consiste nell’aumentare l’autorevolezza del sito web attraverso link autorevoli e pertinenti.

Uno dei modi migliori per sviluppare una buona strategia di link building è studiare i concorrenti, così da capire in che modo i loro contenuti si stanno posizionando.

Non solo, così scoprirai anche quali sono i siti di settore con cui collaborare per poter aumentare l’autorevolezza del tuo sito web.

Tutti i grandi progetti utilizzano campagne di Digital PR e link building integrata, in alcuni settori è praticamente impossibile avvicinarsi senza prevedere questa area della SEO.

Con un programma come SEMRush avrai a disposizione l’elenco completo di tutti i siti web che linkano i tuoi concorrenti.

I migliori programmi SEO

Arrivato a questo punto ti starai chiedendo quali sono i migliori programmi SEO, ti posso dire che negli anni ne ho provati circa 30 e sono arrivata a delle conclusioni.

Probabilmente sei qui per capire quale sia la scelta giusta, quindi mi sembrava abbastanza inutile inserire 85 SEO tool.

Ti indicherò i programmi SEO più rilevanti, cioè quelli che possono fare una sostanziale differenza nel tuo lavoro.

1) SEMrush

semrush sito

SEMRush è il programma SEO più evoluto sul mercato nato nel 2008 è diventato il punto di riferimento di tutti i Consulenti, le Agenzie e i blogger nel mondo.

Secondo gli ultimi dati di Statista del 2020 SEMRush è il software SEO più utilizzato in Italia, apprezzato perché ti dà la possibilità di avere diversi strumenti all in one all’interno di un unico abbonamento.

In pratica oltre ad avere un SEO tool che ti permette di fare ricerca e analisi su siti di tutto il mondo (ha centinaia di lingue nel suo database) ha una serie di strumenti che vanno oltre la SEO: content marketing, pubblicità online, social media marketing.

Se mi dovessi chiedere:

Nadia posso acquistare un solo programma per gestire la mia intera attività online quale mi consigli?

Ti direi assolutamente SEMRush.

Ho scritto la Recensione Completa su SEMRush dove ho approfondito gli strumenti principali che ti offre, ma di seguito ti do un riassunto:

  • Scopri milioni di parole chiave locali, nazionali e internazionali
  • Studia le strategie di promozione della concorrenza
  • Esegui un’analisi SEO approfondita con tutti i dati
  • Analizza i link di qualsiasi dominio
  • Monitora i miglioramenti posizioni del tuo sito web sui motori di ricerca ogni singolo giorno

Questo per quello che riguarda la parte relativa agli strumenti SEO.

Poi sono presenti altri strumenti per content marketing, social media e pubblicità come:

  • Trova argomenti che facciano presa sul tuo pubblico
  • Ottieni preziosi suggerimenti per creare contenuti che piacciono a Google
  • Migliore i contenuti già esistenti grazie alle metriche in tempo reale
  • Monitora le citazioni che riceve il tuo brand
  • Trova le migliori parole chiave per le campagne pubblicitarie
  • Monitora le pagine di annunci della concorrenza
  • Ottimizza la tua spesa pubblicitaria
  • Pianifica e pubblica i tuoi contenuti sui social media
  • Analizza le prestazioni dei tuoi post
  • Crea e ottimizza i tuoi annunci sui social

E tanto altro ancora.

L’abbonamento di entrata di SEMRush è il PRO e comporta un investimento di 99$, ma considera che puoi accedere ad alcune funzionalità di base già con un account gratuito.

Se invece vuoi testare tutte le funzionalità che ti ho citato sopra ti consiglio di accedere alla prova gratuita.

Costa poco o costa tanto?

Una delle obiezioni principali quando si prova SEMRush è relativa al prezzo, perché si tratta di un abbonamento a circa 99$ al mese e può apparire tanto.

Come hai visto si tratta di un prezzo contestualizzato su uno strumento che ti permette di fare veramente tante attività diversificate, e che quindi si concentra sulla SEO ma tratta anche a tutto tondo la maggior parte dell’attività di Digital marketing.

Ti posso assicurare che se lavori bene con questo strumento sarei felice di pagarlo, perché grazie l’ottimizzazione dei tuoi progetti guadagnerai 50 volte tanto rispetto a questa uscita mensile.

Come tutte le cose dipende dalla prospettiva in cui le guardi, se pensi che possa diventare un alleato per il posizionamento del tuo sito web 99$ al mese è un investimento accessibile.

Il ragionamento è ancora più azzeccato se vuoi fare il Consulente SEO…

Perché a quel punto a mio avviso SEMRush diventa il programma SEO imprescindibile per chiunque voglia fare questo lavoro.

Iscriviti alla prova gratuita

2) SEOZoom

seozoom come funziona

SEOZoom è la suite SEO italiana utilizzata per ottimizzare i contenuti del tuo sito web comprende una serie di strumenti utili soprattutto nell’ottimizzazione on page.

Dal 2022 è disponibile nella sua versione beta che devo dire mi ha sorpreso in modo positivo, infatti ne risulta un programma SEO divenuto un vero e proprio assistente editoriale che ti supporta nella crescita del tuo progetto.

Essendo una cliente sia di SEMrush che di SEOZoom il mio consiglio è che se puoi utilizzare entrambi gli strumenti si tratta del binomio perfetto, infatti SEMRush ti permette di fare analisi a tutto tondo mentre SEOZoom è perfetto per chi ha un blog e vuole farlo crescere.

Dal punto di vista tecnico sicuramente SEMrush possiede il database di domini più ricco al mondo, ha una maggiore accuratezza nell’analisi della link building e fornisce strumenti “a tutto tondo” integrabili facilmente.

La scelta dipende tanto da ciò che ti occorre.

Anche in questo caso ho scritto la Recensione di SEOZoom più completa sul web perché amo questo strumento e il modo in cui ogni anno apporta significativi miglioramenti.

Di seguito ti riepilogo i vantaggi di SEOZoom:

  • Traccia le posizioni sui risultati di ricerca, da quest’anno in modo ancora più accurato
  • Area progetti con feedback di estrema importanza sulla crescita dei singoli contenuti
  • Analisi della concorrenza con possibilità di confrontare il tuo dominio con quello di un concorrente e comprenderne le differenze di posizionamento

Questi ovviamente sono solo alcuni aspetti, se hai dubbi in merito ti segnalo anche l’articolo in cui ho dedicato un confronto tra SEMRush e SEOZoom.

3) Screaming FROG

screaming frog

Screaming FROG è un SEO spider cioè un web crawler che scansiona un sito web e restituisce dati in merito a tutti gli aspetti tecnici.

A differenza degli altri programmi questo è un robot atto alla scansione di siti web, dunque viene utilizzato solo per questa funzionalità e per lo più da un pubblico di specialisti.

Personalmente lo utilizzo soprattutto sui progetti dei clienti per studiare la gerarchia interna dei contenuti, la linking interna ed eventuali problemi tecnici da risolvere.

Si tratta di uno strumento utile per individuare “falle tecniche” all’interno del sito, ma se non hai intenzione di fare il SEO Specialist non ti consiglio di acquistare un ulteriore abbonamento.

Quando ha senso scegliere Screaming FROG?

  • Quando ti occupi di SEO a livello professionale, dunque hai dei clienti con siti web complessi e hai necessità di avere dati a supporto delle attività da svolgere;
  • Hai un sito che sta perdendo posizioni in modo massiccio e ipotizzi possa avere dei problemi tecnici.

In tutti gli altri casi ti consiglio di effettuare Analisi tecniche periodiche al tuo sito web, ma puoi utilizzare un programma come SEMRush che tra le altre funzioni ha anche lo spider.

Per esaustività di seguito ti faccio un breve prospetto delle funzionalità principali di Screaming FROG, ecco cosa è possibile analizzare:

  • Analisi dei metadati come tag title e meta description
  • Titoli h1 e h2
  • Errori di collegamenti interrotti
  • Reindirizzamenti e catene di reindirizzamenti
  • Contenuti duplicati
  • Linking interna e linking esterna
  • Tipologia di link (link do follow e no follow)

Questi sono gli aspetti più rilevanti.

Se hai Screaming FROG ti consiglio di fissare una scansione mensile o trimestrale per avere sempre una panoramica completa della situazione.

4) Ahrefs

ahrefs che cos'è

Ahrefs è il principale strumento SEO per l’analisi della link building, grazie ai suoi strumenti è in grado di analizzare e monitorare in modo accurato il profilo link di un sito web.

Le metriche di Ahrefs ci permettono di comprendere la qualità e la quantità di link in entrata su un progetto e fare scelte adeguate per raggiungere una buona crescita.

Dal punto di vista delle funzionalità ha strumenti molto simili a SEMRush, con la differenza che Ahrefs ti permette di esplorare keyword anche su altri motori come Youtube, Amazon, Bing, Yahoo e Yandex.

site explorer ahrefs

Dopo averli provati tutti credo che questa sia la sostanziale differenza.

Il pezzo forte di Ahrefs sta nella capacità di analisi dei link e della link monitoring, cioè del monitoraggio dei link in ingresso al sito web.

Ho notato che da questo punto di vista è il SEO tool che trova per primo i nuovi link in ingresso, questo è molto utile anche per individuare e rifiutare i link spam.

Un’altra cosa che apprezzo molto di Ahrefs sono i report.

Ogni settimana puoi impostare un report di progetto in cui hai una panoramica completa e riepilogativa dello stato di salute del sito.

ahrefs report

Come vedi nell’immagine a colpo d’occhio posso visualizzare a sinistra il punteggio che Ahrefs dà al sito come “salute generale”, subito a sinistra i problemi da risolvere in ordine di importanza, mentre nella parte sottostante altri feedback di minore importanza ma da considerare.

Trovo sia molto utile soprattutto quando hai diversi progetti da gestire.

Per approfondire ecco la mia Recensione di Ahrefs

5) Majestic SEO

majestic seo

Majestic SEO è il programma SEO che rispetto a quelli citati sopra ho utilizzato di meno nonostante sia molto noto tra gli specialisti del settore.

Insieme a SEMrush e Ahrefs possiede uno dei maggiori database di link, quindi è ritenuto uno dei software più affidabili per l’analisi della link building.

Tra le analisi di maggior rilievo troverai:

  • L’elenco dei backlink di un determinato dominio;
  • L’argomento principale dei siti che linkano il tuo progetto;
  • I testi utilizzato per linkare al sito (chiamate anchor text);
  • La storia dei link in entrata al sito web;
  • La lingua dei siti che ospitano i link.

Direi che se fai il SEO Specialist e stai valutando un programma per l’analisi della Link Building puoi scegliere tra Majestic SEO e Ahrefs.

Il consiglio è quello di tenere conto della tipologia dei progetti che segui e della varietà dei motori di ricerca forniti da Ahrefs.

Qui potrebbe concludersi questa Guida alla scoperta dei migliori programmi SEO, ma proseguo con altri tool che possono esserti utili nel lavoro di ottimizzazione (o complementari a questa).

Quando si parla di software SEO quelli che ho citato sopra rappresentano il core per tutti i professionisti, quindi ti consiglio di orientarti su questi.

Di seguito dei tool utili in altre attività complementari alla SEO come il content marketing e il monitoraggio dei dati.

6) Ubersuggest

ubersuggest

Ubersuggest è un tool per la ricerca delle parole chiave e per la creazione della tua strategia di content marketing.

Il programma SEO Ubersuggest è un progetto di Neil Patel, uno dei più grandi marketer americani ed esperti SEO. Molti professionisti si sono avvicinati alla materia proprio leggendo il suo blog.

Sostanzialmente il programma ha una versione gratuita limitata ed una a pagamento ed è utile per trovare idee su keyword da inserire nei tuoi contenuti e argomenti da trattare.

Rispetto agli altri software SEO citati sopra lo fa in modo meno accurato per la lingua italiana, infatti su parole chiave con piccoli volumi di traffico qualche volta non fornisce feedback utili.

Ma rappresenta comunque uno strumento utile per raccogliere informazioni su macro argomenti e avere i primi dati sulle ricerche degli utenti:

  • Traffico medio potenziale della keyword
  • Difficoltà di posizionamento
  • Cost per click
  • Idee keyword con correlate e domande utili da inserire nel contenuto

 

7) Answer the public

answer the public

Answer the public è uno strumento di content marketing simile ad Ubersuggest, ma che si concentra soprattutto sulle domande e sulle parole a chiave lunga che digitano gli utenti su Google.

Questo sito non è solo utile per avere dei suggerimenti sulla redazione dei contenuti, ma anche per studiare il meglio il tuo pubblico in modo da rispondere alle domande che maggiormente pongono al motore di ricerca.

Lo definirei uno strumento per lo studio del mercato.

Uno degli aspetti più interessanti è la possibilità di analizzare la stessa ricerca in più Paesi così da capire anche le differenze di “domanda” tra un paese e l’altro.

Inoltre la sua semplicità lo rende un programma di marketing alla portata di tutti.

I programmi di Google per il monitoraggio

Ora passiamo agli strumenti gratuiti di analisi forniti dallo stesso Google.

Dunque non prettamente SEO, ma che con la SEO viaggia di pari passo.

Spesso quando si è all’inizio del percorso di scoperta e di studio della SEO si sottovaluta questo aspetto: organizzare i dati in modo ordinato e con obiettivi precisi.

Da questo punto di vista Google ci fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno di base.

Google Search Console

google search console

Google Search Console è la piattaforma offerta da Google volta ad effettuare l’analisi dei dati e del traffico di un sito web. Gli strumenti della Search Console ti permettono di monitorare alcuni aspetti tecnici e di rendimento dei contenuti molto importanti.

Ti faccio qualche esempio.

Dal 2021 è possibile visualizzare la situazione dei core web vitals, cioè dei parametri per misurare la qualità dell’esperienza di navigazione di un utente su un sito web.

In questo modo hai una visione chiara e sai di dover migliorare le performance del sito.

Un altro esempio ancora.

Nella sezione rendimento puoi capire effettivamente come ti hanno trovato gli utenti di Google, quanti hanno cliccato sul tuo snippet e la percentuale di clic sul risultato (CTR).

Ultimo esempio.

La sezione link ti permette di visualizzare tutti i link in entrata e in uscita, così da monitorare la situazione di linking del tuo sito web.

Insomma, si tratta di uno strumento semplice da configurare e vitale per il monitoraggio di un sito web.

Google Analytics

google analytics

Se Google Search Console è una piattaforma che si concentra sugli aspetti tecnici del sito Analytics è invece un programma di analisi che ti può dare dati preziosi sul tuo pubblico.

Infatti ad oggi è il principale tool per l’analisi dei dati relativi ad un sito web.

L’aspetto bello dei programmi di Google è che comunicano tra di loro e di conseguenza puoi utilizzarli in modo perfettamente combinato.

Al livello base Google Analytics ti fornisce le statistiche di base di un sito web:

  • Numero di visite
  • Numero di utenti
  • Tipologia dei dispositivi utilizzati dai visitatori

Al livello intermedio la situazione cambia, puoi scoprire aspetti come:

  • Dati demografici come sesso, età, interessi
  • Dati geografici come il luogo da cui visitano determinate pagine
  • La percentuale di coinvolgimento

Al livello avanzato l’aspetto a mio parere più peculiare è il flusso di comportamento degli utenti, cioè comprendere quale sia il percorso che gli utenti compiono all’interno del sito.

Questo è in linea con gli obiettivi generali?

Può essere migliorato?

Una perla.

Per approfondire: Come funziona Google Analytics

I programmi sulle performance

Negli ultimi anni Google ha dato sempre più peso alle performance dei siti web tanto da inserire la velocità di caricamento delle pagine web come fattore di ranking.

Ecco perché seppur questi programmi non siano prettamente di ottimizzazione sono fondamentali per migliorare le prestazioni del tuo sito web.

Non rappresentano una “Bibbia”, perché i dati sono fortemente influenzati da diversi fattori e cambiano di minuto in minuto.

Ma forniscono feedback tecnici utili per migliorare la velocità e dunque anche l’esperienza lato utente.

Ti segnalo i due più famosi, Google Page Speed Insights e GTmetrix.

Google Page Speed

google pagespeed insights

Google Page Speed è un kit di strumento offerto da Google a partire dal 2010 progettato per ottimizzare le prestazioni di un sito web.

All’interno del programma sono presenti vari filtri che analizzano alcuni aspetti del sito, le categorie principali che Google Page Speed analizza sono:

  • Ottimizzazioni dei fogli di stile;
  • Ottimizzazioni dei file Javascript;
  • Ottimizzazioni delle immagini;
  • Ottimizzazioni HTML.

Seppur io non sia uno sviluppatore e per i progetti complessi è fondamentale avere un professionista a cui affidarsi per l’ottimizzazione tecnica ritengo che alcuni accorgimenti possano fare un buon 60% del lavoro.

Il primo consiglio che ti do è quello di scegliere un buon hosting per il sito.

Dunque se si tratta di un piccolo progetto puoi optare per Siteground che offre diversi sistemi che aiutano molto a migliorare la velocità, un esempio è un sistema di caching integrato in accordo con Cloudflare.

Se invece il tuo progetto è già in una fase di crescita puoi valutare un server cloud come quelli di Cloudways.

Non troverai questa informazione in giro.

Il secondo, se utilizzi WordPress è di avere un tema premium su cui puoi lavorare per renderlo funzionale e performante. Su questo blog io uso Divi di Elegant themes.

Il terzo è quello di prevedere un sistema di caching nel tuo sito così che gli utenti possano sempre vederne una copia nel minor tempo possibile.

GTmetrix

Un altro strumento che potrà esserti utile per individuare che cosa rallenta il tuo sito e ottimizzarlo è GTmetrix.

Semplice, quanto efficace.

Inserisci il tuo dominio, selezioni l’opzione relativa al tuo paese (o a quello più vicino) e clicchi su “testa il tuo sito”.

Di default selezionerà Vancouver come città principale, mentre se crei un account gratuito potrai selezionare una città più vicina come Londra o Francoforte.

gtmetrix

Una volta fatto il programma a fare una scansione del tuo sito e ti restituirà un report che puoi anche scaricare in cui vedrai una serie di aspetti da migliorare, feedback di

A mio avviso la sezione più interessante di questo programma è la tab Waterfall in cui puoi visualizzare l’elenco completo delle risorse interne al tuo sito web divise per HTML, CSS, JS, Fonts, Immagini.

gtmetrix analisi risorse

In questo modo è una visione chiara del peso delle risorse e del tempo che occorre per la scansione.

Conclusione

Come hai visto in questo articolo ho fatto la scelta di consigliarti solo ciò che ritengo estremamente valido, così da evitare un’altra guida con l’elenco di programmi SEO che probabilmente non utilizzerai mai.

A mio avviso ha senso fare un ragionamento di “ottimizzazione” anche in questo senso, sia del tuo tempo che dell’investimento, dunque alla fine di questa Guida ti dico che puoi svolgere il 90% delle tue attività SEO utilizzando SEMrush.

Hai ancora qualche domanda sui software SEO?

Ti rispondo volentieri nei commenti

Un abbraccio,

Nadia

Nadia Kasa

Nadia Kasa

Blogger & SEO Specialist

Ti do il benvenuto nel mio blog dove troverai Consigli e Guide pratiche su come creare un sito che si posizioni ai primi posti su Google per le tue parole chiave di riferimento.

Inizia ad imparare scaricando:
👉 L'Ebook SEO I 10 Comandamenti della SEO

Mentre se stai cercando un Consulente SEO per ottimizzare il tuo sito o ecommerce guarda la pagina SEO Milano.

Altri articoli sulla SEO:

Hai qualche domanda? Lascia un commento

Mi fa piacere rispondere alle tue domande e sapere cosa ne pensi dell’articolo, lascia un commento.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: