Web Design: che cos’è e a cosa ti serve

da | Ago 31, 2019 | Web Design | 0 commenti

Il web design è quella disciplina che si occupa dello sviluppo di un sito web al fine di raggiungere un target di utenti specifici e fargli compiere un’azione. In realtà, si tratta di una definizione semplicistica visto che le competenze e le figure coinvolte nella creazione di un sito web sono molte e in questo articolo te ne darò una panoramica.

Creare un sito web è un’attività che va dalla progettazione della struttura del sito, alla scrittura di contenuti in ottica di Copywriting (la famosa scrittura persuasiva) fino alla SEO ottimizzazione sui motori di ricerca.

Vediamo insieme quali sono gli aspetti più importanti nella realizzazione di un progetto, le competenze e le figure interessate.

Web Hosting

Web design in senso classico

Nel senso classico del termine il web designer è quel professionista che si occupa dello sviluppo del sito web, conosce e utilizza i sistemi comuni di markup per creare siti web html, css e javascript e la gestione dei più noti CMS, dall’acronimo content management system cioè piattaforme per la gestione dei contenuti come WordPress.

Negli ultimi 20 anni questo settore è cambiato moltissimo, esistono figure specializzate in settori specifici, per citarne alcune:

  • Programmatori del backend
  • Specialisti di alcun CMS (come nel mio caso per WordPress)
  • Esperti di User Experience

Ovviamente più grandi sono le realtà aziendali in cui il professionista è collocato e maggiore sarà la sua verticalizzazione in un ambito specifico.

Parlando in termini più semplici, oggi questo settore è più alla portata del grande pubblico, si perché se una volta queste attività erano relegate agli informatici al momento non è più così. E aggiungerei: per fortuna.

Mi permetto di dire che in qualche modo i CMS, grazie alla loro semplicità di utilizzo sono diventati degli strumenti per comunicare con il proprio pubblico, senza spendere cifre esagerate per lo sviluppo di un sito. Hanno aperto il web a tutti, io stessa pur avendo delle conoscenze informatiche non mi ritengo assolutamente un’informatica.

Ritorniamo a ciò che fa un web designer.

web-design-numeri

CURIOSITÀ

Popolazione mondiale

7,7 miliardi

Accesso a internet

4 miliardi (circa)

Siti presenti su Google

1,630,322,579

(dati del 2018)

Che cosa fa un web designer?

Occupandomi di realizzazione di siti web in WordPress ti posso dire quali sono i passaggi che compio nello sviluppo di un progetto:

Analisi del settore: questo è fondamentale, ecco perché penso che oggi sia importante conoscere altre aree come la SEO per capire che tipo di opportunità offra il settore.

Ricerca delle parole chiave: secondo step vitale per la creazione di un progetto che funzioni, si va al di là di quello che il web design classico, ma si crea un progetto al fine di raggiungere il proprio pubblico (avere un bel sito con 0 visite ha poca utilità).

Creazione della struttura: per fare questo scrivo una mappa con l’elenco delle pagine, la gerarchia e i collegamenti al fine di rendere agevole la navigazione sia all’utente che al bot di Google.

Scelta di colori: l’aspetto estetico quindi prettamente di graphic design o ancora nello specifico di UI user interface è legato agli elementi visuali, quindi le palette di colori da valutare sempre in base a tutta una serie di parametri, quello che si vuole comunicare unito ad una riflessione sui colori caratteristici del brand.

Scelta del font: anche in questo caso siamo su un aspetto estetico importantissimo perché delinea lo stile, ma anche la leggibilità dei testi. Font e colori nella grafica sono considerati la base, ecco perché le scelte vanno ponderate con attenzione, tanto che esistono discipline che studiano la psicologia dei colori.

Scrittura efficace e persuasiva: scrivere in modo efficace significa stabilire una relazione con l’altro acquisendo la sua fiducia, questa attività è fondamentale sia nella comunicazione tradizionale che sul web.

Aspetti tecnici: questa parte è legata all’interazione dell’utente con le pagine, quindi alla velocità del server, al corretto caricamento e visione delle pagine, alla sicurezza dell’utente e ad espetti integrativi di monitoraggio come Google Analytics.

Monitoraggio: in alcuni casi il professionista si occupa anche di prendere nota e creare report sul monitoraggio del sito web, ottenendo così dati preziosi per ottimizzare ulteriormente i contenuti.

Competenze per chi si occupa di Web Designer

Le competenze di chi si occupa di web design sono differenti in base alle scelte soggettive di ogni professionista, c’è chi inizia a creare siti web e poi si dedica solo all’UX user experience, altri che come me studiano e lavorano sulla SEO. Quindi ovviamente questi contatori sono del tutto personali:

  • Codici di markup 60% 60%
  • Wordpress o altri CMS 80% 80%
  • Funzionamento e strumenti di Google 80% 80%
  • Copywriting 70% 70%
  • SEO 80% 80%

Leggi anche:

  • G Trends: guida alla ricerca degli argomenti su Google
  • Google My Business: lo strumento gratuito di local seo per le attività locali

Figure professionali di Web Design

Quando si parla di Creazione siti web e quindi di Web Design, di solito le figure professionali convolte nel progetto sono 3:

web designer

Web Designer

Il Web Designer che struttura il sito, configura le pagine, il funzionamento tecnico e compie le scelte estetiche su colori, font, forme, immagini e animazioni.

copywriter

Copywriter

La figura del Copywriter scrive contenuti efficaci per web in base al pubblico di riferimento dell’azienda. Si tratta del professionista più in voga negli ultimi anni (moltissimi giovani si sono avvicinati a questa professione), potremmo definirlo lo scrittore del web. Un buon copywriter dovrebbe riuscire a persuadere con le parole, a creare un ponte di comunicazione e di fiducia con le persone e avere la capacità di sapere raccontare storie inerenti al settore (storytelling).

seo specialist

SEO Specialist

Un bel sito senza una buona ottimizzazione SEO dei suoi contenuti ha poco valore. La figura del Consulente SEO si occupa del posizionamento del sito su Google, per fare in modo che quando utente cerca un servizio/prodotti trovi quel determinato sito.

Conclusione

Al momento, una figura professionale completa di web designer deve conoscere bene la prima area e almeno benino le altre due. Qui sta la scelta dell’azienda di scegliere un’agenzia di comunicazione o un professionista.

Un professionista può coprire bene queste 3 aree e quindi contribuire perfettamente nella Creazione della presenza online di un’azienda, ma quando le esigenze diventano importanti rivolgersi ad un’agenzia che comprenda tutte queste figure (e molte altre) è vitale. Prendiamo Barilla, Campari, Ferrari, tutte aziende che si avvalgono di agenzie di comunicazione.

Nel caso in cui tu dovessi essere un libero professionista o avere un’azienda media o piccola in crescita puoi benissimo pensare di rivolgerti ad un professionista in grado di soddisfare i tuoi obiettivi di business.

Hai ancora qualche dubbio sulla figura del web designer o curiosità da chiedere? Scrivi nei commenti.  

Un abbraccio

Nadia Kasa

Vuoi farti conoscere sul web?

Richiedi maggiori informazioni

ARTICOLI CONSIGLIATI PER TE:

NADIA KASA

Nadia Kasa - Freelance Web Designer Milano e da remoto in tutta Italia e Consulente SEO. Mi occupo di Realizzazione siti web in Wordpress e Ottimizzazione SEO su Google. Che cosa aspetti? Inizia a farti conoscere sul web!
prenota la consulenza gratuita

RICHIEDI LA CONSULENZA

Privacy

Web Hosting

ULTIMI ARTICOLI

Hai qualche domanda? Lascia un commento.

Mi fa piacere rispondere alle tue domande e sapere cosa ne pensi dell’articolo, lascia un commento.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Don`t copy text!
Share This