Web Marketing: cos’è, come funziona, tipologie, strumenti

da | 23 Ott 2020 | Marketing

activecampaign

Il web marketing o online marketing è la tipologia di marketing che si sviluppa online e comprende un insieme di discipline che si intrecciano tra di loro al fine di raggiungere un risultato finale. Così come avviene per il marketing tradizionale, l’obiettivo è quello di acquisire nuovi clienti in target grazie agli strumenti che internet di mette a disposizione.

In questa Guida Completa troverai una panoramica a 360° su che cos’è il web marketing, a cosa serve, quali sono le principali discipline correlate e gli strumenti migliori per poter iniziare a dedicarsi a questa attività che può portare enormi vantaggi alla tua attività.

Web marketing: che cos’è

web marketing cos'è

Il web marketing è un vasto insieme di discipline online che hanno l’obiettivo di far crescere un’attività di business su internet portandola ad aumentare la vendita di prodotti e servizi.

Nell’ultimo decennio sempre più liberi professionisti e imprenditori si sono resi conti della significativa evoluzione dell’online marketing nel mondo e anche nel nostro Paese. Secondo le ultime statistiche solo in Italia ci sono state 3.337.085 registrazioni di domini web, questo vuol dire che con buona probabilità l’80% di questi siano divenuti poi siti web operativi.

Sicuramente, nel 2020 la crisi del Covid19 ha amplificato ancora di più l’importanza del web e la scelta di molti imprenditori è stata quella di orientarsi su soluzioni come e-commerce per la vendita di prodotti e piattaforme di e-learning per tutti coloro che offrono formazione.

Dati web marketing 2020

I dati dell’online marketing nel 2020 ci fanno notare come questo settore sia in forte crescita, infatti è aumentata sia la spesa pubblicitaria fatta su strumenti come Google ADS e Facebook che l’aumento del tempo medio di ogni utente sui principali canali di intrattenimento.

I principali dati Digital del 2020 ci riportano che:

  • 3,96 miliardi di utenti interagiscono sui social media, cioè il 51% di tutta la popolazione mondiale
  • 2,6 miliardi di persone sono gli utenti presenti su Facebook ogni mese, mentre 2 miliardi su WhatsApp e 1,08 miliardi su Instagram
  • 800 milioni di utenti sono attivi su TikTok ogni mese che continua la sua crescita anche nel 2020
  • 2 miliardi utenti “loggati” per Youtube, questo significa che in modo approssimativo si potrebbero presumere anche il doppio degli utenti
  • Le transazioni degli e-commerce per quest’anno e soprattutto nel periodo del lockdown sono aumentate su scala globale di +20%
  • L’utilizzo dei social media in Italia ha avuto un incremento del +43% durante il lockdown

I social che erano nati principalmente per l’intrattenimento, oggi divengono anche uno strumento di ricerca per tutti coloro che vogliono saperne di più su un prodotto o un servizio, infatti sono aumentate le ricerche relative a recensioni e contenuti informazionali.

(Fonte: Global Digital Report, ultimi dati di luglio 2020)

Web marketing: vantaggi

online marketing vantaggi

I vantaggi del web marketing sono molti e la maggior parte sono legati soprattutto all’ottimizzazione delle spese di gestione, infatti tendenzialmente lanciare un’attività online ha un costo inferiore rispetto ad una offline, talvolta anche minimo.

Personalmente ho conosciuto Blogger che a fronte di un investimento iniziale di 300€ hanno creato nel tempo dei progetti online che oggi portano ottimi risultati, trasformando una passione in un vero e proprio business.

Tra il punto A aprire un blog e il punto B monetizzare un progetto ovviamente ci sono diversi step da compiere nel tempo, come tutte le attività che portano ad un risultato economico sono presenti a fronte competenze importanti nell’internet marketing in generale. In questo senso la SEO ottimizzazione sui motori di ricerca ha un ruolo importante, nei capitoli successivi approfondirò questo argomento.

Vediamo insieme quali sono i principali vantaggi dell’online marketing:

  1. Puoi raggiungere chiunque: se dai un’occhiata ai dati che ti ho segnalato sopra noterai anche tu che la tendenza ufficiale è quella che le persone stanno sempre di più sul web. Quindi questo diventa il principale mezzo per raggiungere potenziali clienti. Oltre a questo un aspetto importante è che con i principali canali come SEO, Google ADS e Facebook ADS puoi raggiungere target precisi di persone interessate al tuo prodotto/servizio.
  2. Conviene: come ho già spiegato sopra ci sono moltissime attività che ti consentono di partire con un investimento minimo, certamente per quanto riguarda gli e-commerce la spesa aumenta, ma è sempre comunque più vantaggiosa rispetto ad un negozio fisico.
  3. È misurabile: l’aspetto interessante di queste attività rispetto invece a tante altre è che puoi avere dei dati alla mano per capire effettivamente che cosa funziona e i risultati raggiunti. Vedi strumenti di monitoraggio come Google Analytics, che diventano sempre più dettagliati.

 

Tipologie di web marketing

Su internet esistono molte tipologie di marketing online che di solito equivalgono soprattutto alla tipologia di strumento utilizzato. Seppur ogni marketer in teoria ha una panoramica generale sul funzionamento dei principali strumenti, la tendenza è quella di specializzarsi in un settore.

Tanto che sono diversi i marketer che consigliano di dominare bene prima una piattaforma per poi espandere la propria attività anche nelle altre più affini. Di seguito ti indico le aree principali partendo dalla prima, che io considero la più efficace (te lo motivo subito sotto) e sulla quale appunto io sono specializzata.

SEO: ottimizzazione sui motori di ricerca

digital marketing seo

L’ottimizzazione sui motori di ricerca è una tipologia di marketing molto efficace, perché a differenza di altre risponde esattamente alla domanda fatta dall’utente su Google.

Offre molteplici opportunità, la prima è quella di individuare esattamente la persona giusta, come in questo caso probabilmente se sei arrivato su questo articolo è perché sei interessato al marketing online.

La seconda, che è poi una conseguenza della prima che avendo un target così “selezionato” ci sarà una maggiore probabilità di conversione.

Esempio:

Ho bisogno di un nuovo mac per svolgere la mia attività, vado su Google e faccio una serie di ricerche come:

  • “macbook pro 15 prezzo”
  • “macbook pro 15 colori”
  • “macbook pro 15 nel 2020”

È chiaro che siamo davanti ad una persona che sta cercando informazioni per acquistare un prodotto e che nel momento in cui troverà un sito web che soddisfa tutte le domande che ha probabilmente acquisterà.

Chiaramente per poter arrivare primi su Google o comunque tra i primi risultati sono diverse le attività di ottimizzazione da compiere che richiedono tempo e costanza, sia sei tu a farle che un SEO Specialist. Questo è il motivo per cui spesso la creazione di un sito con relativa ottimizzazione è associata ad altre attività di marketing digitale.

Personalmente io utilizzo programmi professionali per le attività di ottimizzazione come Seozoom e Semrush, questi strumenti mi danno un supporto prezioso per la ricerca delle parole chiave e l’analisi della concorrenza.

Accedi GRATIS a Seozoom (per 7 giorni)

Accedi GRATIS a Semrush (per 14 giorni)

Content marketing

content marketing area del web marketing

Il content marketing è una tipologia di marketing che di basa sulla creazione di contenuti che diano valore ad un pubblico specifico, così da creare un rapporto di fiducia e aumentare i clienti.

Quando si parla di contenuti si fa riferimento a tutti i possibili contenuti, quindi:

  • Articoli testuali informativi, recensioni
  • Immagini esplicative, infografiche
  • Video, presentazioni video, video tutorial, video testimonial
  • Podcast
  • Newsletter, email marketing

Questa area del marketing è molto ampia, infatti si può applicare sia in vari settori come nel blogging in cui vengono creati articoli in modo costante per un pubblico specifico, per i social media grazie a post, long post, infografiche, video, per l’email marketing con newsletter e contenuti di valore inviati agli iscritti.

Di fatto tutte le voci che trovi prima e dopo questo capitolo sono in relazione con il content marketing, perché anche un’email di valore viene considerata parte di questa macroarea. La persona che si occupa di Content marketing di solito compie precisi step quali:

  • Analisi di mercato
  • Analisi del pubblico e più nello specifico della cosiddetta buyer personas
  • Scelta dei Canali ideali per il target in riferimento
  • Stesura del piano editoriale
  • Programmazione dei contenuti
  • Monitoraggio dei dati

 

P.S.: uno degli strumenti più potenti del cosiddetto “marketing dei contenuti” è lo storytelling, cioè l’arte di raccontare storie. Questa tipologia di comunicazione viene utilizzata molto dagli influencers e in generale da chi lavora su un brand personale per avvicinare la propria audience e farla immedesimare nel tuo racconto.

Una strategia di storytelling è un ottimo modo per raccontarsi, soprattutto con una storia avvincente nel cassetto che può essere utile a chi ti legge.

Google advertising

Quando si parla di Advertising i canali principali che garantiscono un altro traffico di utenti sono Google ADS, il principale motore di ricerca e Facebook ADS, il social al momento più utilizzato al mondo.

In particolar modo l’Advertsing su Google rappresenta una fetta dii mercato importante per tante aziende che vogliono farsi conoscere online ed è anche il modo più veloce per farsi conoscere, acquisire traffico, fare lead generation e aumentare i clienti.

Google ADS (prima si chiama Google Adwords) è la piattaforma principale per l’advertising visto che detiene la maggior parte del traffico ed è accessibile da un comodo pannello di controllo che negli anni è stato semplificato e reso accessibile a chiunque:

google advertising

Social media marketing

social media marketing

Sono trascorsi diversi anni dal 2008, anno in cui Facebook è comparso sul mercato digitale italiano inaugurando la stagione e dire anche l’era dei Social media. Facebook è il precursore di tutti i social e ha cambiato il modo delle aziende di approcciarsi al mercato e le abitudini dei consumatori.

Il social media marketing è uno degli strumenti più efficaci e utilizzati da liberi professionisti e imprenditori, rivoluzionando il modo di fare marketing grazie alla sua capacità di entrare nella vita delle persone ogni giorno.

Se calcoliamo che la media del tempo trascorso sui social (in particolare Facebook) di un italiano è di circa 1.57h questo vuol dire che rappresenta il secondo mezzo per eccellenza per raggiungere la propria audience (preceduto da Google e Youtube come Canali su cui le persone spendono più tempo su internet).

Anche se quello che sto per dirti vale per tutti i settori, in primis per la SEO, nel social media marketing rimane ormai poco posto per l’improvvisazione: strumenti, creatività, analisi e monitoraggio dei dati sono ormai competenze a cui si accede affidandosi a Social media manager oppure studiando con serietà la materia.

I social media più interessanti in Italia dal punto di vista del traffico:

  • Facebook: per tutti i target soprattutto nella fascia tra i 35 e i 65.
  • Instagram: per la fascia più giovane e con contenuti più emozionali/esperienziali.
  • Linkedin: per il target dei professionisti e degli imprenditori, si presta bene per coloro che fanno business nel b2b.
  • Pinterest: per un target orientato al visuale, ideale per la pubblicazione di tutorial, spiegazioni, infografiche. Anche le fasce più adulte si stanno spostando su questa piattaforma.
  • Tiktok: per un target molto giovane, direi massimo fino ai 20 anni. Seppur sia molto ristretto rappresenta un buon modo per promuovere tutti quei prodotti legati al mondo young, direi che essendo così tanto in crescita potrebbe essere una piattaforma da valutare se c’è interesse per quell’audience.

 

Affiliate marketing

Nel mondo dell’internet marketing c’è una piccola nicchia di persone che si dedicano all’affiliate marketing, dico “piccola” perché in Italia non ha ancora raggiunto l’espansione – anche se prevedo che lo farà nei prossimi 5-10 anni.

L’affiliate marketing è quel tipo di marketing online in cui un’azienda che produce prodotti o servizi dà la possibilità di promuoverli su percentuale a tutti coloro che vogliono farlo, cioè i marketer. 

I canali principali in cui vengono promossi questi prodotti/servizi in affiliazione sono siti e blog, ma soprattutto – che è poi la parte più consistente – con l’advertising. Si tratta di un settore che richiede diverse skills, potrei dire la maggior parte di quelle che trovi nelle varie aree di questo articolo, dalla conoscenza generale del marketing, ad un’ottima capacità di scrivere testi per vendere e di creare campagne efficaci, fino a competenze tecniche per poter creare funnel funzionali.

Email marketing

email marketing

Il tempo passa, internet continua a evolversi, ma c’è una cosa che non cambia mai:

L’email marketing rimane lo strumento che porta maggiori conversioni.

Ecco perché i marketer più esperti sanno che una buona strategia di email marketing associata ad uno strumento come GetResponse può essere la chiave del successo del proprio business online.

Ti parlo di questo specifico strumento per una precisa ragione, è uno di pochi che ti consente di avere un tool di marketing all in one, quindi per dedicarti al funnel marketing, per gestire i tuoi flussi di email e avere statistiche pronte all’uso. Inoltre, il vantaggio considerevole è che rispetto ai concorrenti è l’unico a dare una prova gratuita così lunga e nella mia esperienza lo fanno solo le aziende sicure di avere un ottimo prodotto.

Prova GRATIS per 1 mese GetResponse

Le figure professionali del web marketing

Nel capitolo precedente hai visto che esistono varie aree nel web marketing a cui dedicarsi, in questo breve post vediamo invece le figure professionali principali in relazione alle materie di cui ti ho parlato, infatti ogni disciplina ha un suo canale preferenziale e una sua figura professionale.

seo specialist

Il SEO Specialist

Il SEO Specialist o Consulente SEO si occupa dell’attività di ottimizzazione del sito web e del blog su vari aspetti, seppur in modo “popolare” sul web chi non conosce la materia creda che si occupi solo della ricerca delle parole chiave le fasi del lavoro sono diverse.

Per quanto riguarda questa figura professionale posso parlare in prima persona e spiegarti quali sono gli step che compio quando creo un progetto da zero con l’obiettivo di posizionarlo tra i primi risultati in un determinato settore:

  • Analisi del mercato: come dico io “ci si guarda intorno” per comprendere dove ci si vuole collocare, questa fase è importante perché dà un’idea concreta delle opportunità e difficoltà del mercato. In alcuni settori altamente concorrenziale con bassi budget ci si può rendere conto anche che non vale la pena tentare, ma passare ad altre attività. Questo è possibile farlo sono con una accurata Analisi SEO. Personalmente amo le sfide complesse.
  • Studio della concorrenza: uno dei passaggi più sottovalutati con cui bisogna fare effettivamente i conti, sia per comprendere che opportunità di posizionamento ci sono sia per individuare elementi differenzianti nel proprio progetto.
  • Comprensione e ricerca del target: questo vale a dire che si esamina tutto ciò che è in relazione con la persona per cui stiamo creando quel progetto. Chi è, uomo o donna, età, interessi, bisogni e paure, ricerche frequenti, comportamenti abituali.
  • Ricerca delle parole chiave: siamo arrivati ad una delle fasi più note da non addetti a lavori, quando si parla di ricerca delle parole chiave si fa riferimento ad un mondo. Si tengono in considerazione le abitudini degli utenti, gli argomenti più ricercati (query, non keywords), il volume del traffico, il livello di opportunità e di difficoltà, il cost per click CPC. Quindi, come vedi si tratta di una fase che contiene moltissimi dati e che richiede del tempo.
  • Scelta del dominio: si passa dalle fasi di analisi a quelle tecniche e la registrazione domini rappresenta il primo tassello concreto del proprio progetto online. Esistono varie possibilità e devo dire che è mia abitudine consigliare nella maggior parte dei casi un nome che rappresenti bene l’attività che sia il nome della realtà o il nome del professionista.
  • Stesura del piano editoriale: partiamo dal presupposto che arrivati a questo punto dovremmo avere un’idea indicativa degli argomenti che dovremo trattare nel nostro blog, considera che molte di queste attività vanno di pari passo.
  • Strategie di PR per aumentare l’autorevolezza: una volta messe delle buone basi e con la presenza d buoni contenuti è possibile innescare tutta una serie di campagne per aumentare l’autorevolezza di un sito web e d un brand.

Altre attività di un Consulente SEO sono: dagli aspetti tecnici su come migliorare la velocità di un sito web ad aspetti più legati al comportamento dell’utente e al miglioramento del tasso di conversione delle singole pagine.

copywriter

Il Copywriter

Il Copywriter è la figura professionale che si occupa della scrittura dei testi pubblicitari che hanno l’obiettivo di raccontare in modo persuasivo il prodotto o servizio. Si tratta di un tipo di skill che oggi la maggior parte dei marketer online devo avere, ecco perché sono sempre d più i liberi professionisti che associano il Copywriting ad altre discipline. 

All’interno delle agenzie pubblicitarie il Copywriter lavora insieme all’Art Director nella creazione di campagne pubblicitarie volte a promuovere l’immagine di un brand. Nel dettaglio si occupa di aspetti legati alla redazione di testi per il marketing online e offline, nonché spitch per personaggi noti.

sem web marketing specialist

L’Advertiser o SEM Specialist

Il SEM Specialist è il responsabile dell’advertising nell’azienda, quindi colui che organizza e gestisce le inserzioni pubblicitarie, spesso coordina il lavoro degli altri professionisti annessi e monitora l’andamento dei KPI (key performance indicator, indicatori chiave di performance).

Nel marketing digitale questa figura ha un ruolo chiave perché tendenzialmente gestisce il budget delle campagne pubblicitarie e attraverso specifiche strategie determina il successo o meno delle inserzioni. Ovviamente esistono professionisti specializzati in Google Ads e altri in Facebook Ads, anche se colui che si occupa di advertising dovrebbe avere una panoramica della gestione di una campagna in generale e delle regole di mercato.

social media manager

Il Social media manager

Molti giovani decidono di approcciarsi ai social media per diventare social media manager e sviluppare una carriera in questo campo, il mio consiglio è che prima di scegliere è importante avere una visione a tutto campo per sapere esattamente quali sono le competenze e le mansioni di ogni professionista.

Fare il social media marketing intanto significa avere una conoscenza generale del web marketing e di comprensione delle principali dinamiche, poi conoscere molto bene gli strumenti principali di advertising del settore come il Business Manager con cui vengono gestite le campagne su Facebook.

La programmazione e pubblicazione dei post è una delle molte attività di un social manager e solo la punta dell’iceberg di un lavoro che negli anni diventa sempre più complesso con l’evolversi delle piattaforme.

Come approcciarsi al web marketing

Ora che hai una panoramica un po’ più chiara ti renderai conto che mettere appunto una strategia di marketing è complesso, richiede competenze e ogni figura professionale è specializzata nell’utilizzo di un canale.

Ecco di seguito i consigli migliori che posso darti per approcciarti a questo settore in modo professionale, strutturando la tua personale strategia di marketing:

  1. Individua il tuo segmento di mercato, questo significa avere ben chiaro il settore in cui ti vuoi collocare con tutti i relativi dati. Quando si parla di “mercato” ci si riferisce a qualcosa di piuttosto generico visto e considerato che è più corretto parlare di segmento di mercato o ancora meglio di nicchia.
  2. Stabilisci la tua buyer personas, chiaramente questi step sono tutti collegati quindi quando andrai ad analizzare la tua nicchia di mercato comprendere esattamente a chi ti stai rivolgendo va di pari passo. Più cose sai dei tuoi potenziali clienti e meglio saprai comunicare con loro.
  3. Scegli un canale, il canale preferenziale su cui si trova il tuo pubblico. Come spesso viene consigliato puoi fare dei test per verificare quale canale dia maggiore riscontro di visibilità e conversione.
  4. Struttura il tuo modo di comunicare e le tue campagne, questo significa mettere nero su bianco quali sono gli elementi che differenziano te e ciò che proponi.
  5. Monitora tutto ciò che accade, questo è il miglior modo per comprendere che cosa funziona e che cosa non funziona. Monitorare ti permette di ottimizzare il budget e di andare a conversione nel momento in cui scopri quello che il tuo pubblico preferisce.

 

Conclusione

Se sei arrivato fin qui significa che il digital marketing ti interessa sul serio e questo mi fa davvero piacere perché in Italia questo settore è sempre più in espansione e molte persone ogni anno si avvicinano alle professioni digitali. L’aspetto più interessante di tutte le professioni digitali è che basta poco per iniziare: un pc e una buona preparazione per potersi mettere al servizio delle aziende come liberi professionisti o nel reparto marketing delle agenzie di comunicazione.

Oltre ai corsi professionali esistono anche molti libri sul marketing, con cui puoi rimanere sempre aggiornato sull’argomento, guarda l’articolo dedicato per dare un’occhiata alla lista.

In questo articolo hai compreso che cos’è il web marketing, quali sono le principali aree di interesse in cui puoi specializzarti come professionista e gli strumenti principali.

E tu alla fine su quale canale punterai per la tua strategia di marketing? Scrivilo nei commenti!

Un saluto,

Nadia

Leggi anche:

Scritto da Nadia Kasa
Ciao! Mi chiamo Nadia Kasa e da settembre 2019 ho creato questo Blog per dare consigli sulla Creazione di progetti online efficaci, grazie al Blogging e all’Ottimizzazione SEO. Contattami per la Realizzazione di siti web in WordPress e per Consulenze SEO.

Ultimi articoli

Hai qualche domanda? Lascia un commento.

Mi fa piacere rispondere alle tue domande e sapere cosa ne pensi dell’articolo, lascia un commento.

2 Commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest